Qual è la durata ideale dell'allenamento?

Ci sono studi che dimostrano che una durata dell’allenamento che supera i 60 minuti diminuisce la produzione di testosterone e aumenta quella di cortisolo, ormone frequentemente collegato allo stress.

Senza complicarci troppo la vita diciamo che, di certo, il cortisolo non aiuta chi vuol metter su massa magra ed allo stesso tempo eliminarla. D'altra parte c'è da dire però che, fare una vita molto stressante, sia nettamente più dannoso che allenarsi qualche minuto più del dovuto.

Ma quanto tempo deve durare il nostro allenamento per vederne gli effetti sul nostro corpo?

Durata dell’allenamento di 60 minuti: timing perfetto?

Una sessione di allenamento di 60 minuti eseguito ad una certa intensità (evitando quindi distrazioni o chiacchiere al telefono durante il workout) sono certamente adatti e, con certe premesse, anche nettamente di meno. Ma ciò aprirebbe una lunga riflessione:

Parlando con un po' di persone” ci racconta Stefano, direttore di W3lab “mi sono fatto l'idea che uno dei fattori che pesa sullo scegliere o meno di allenarsi con un personal trainer è che in genere le sessioni sono di 60 minuti. Sarei tentato dal ripetervi la questione degli studi scientifici e il fatto che 60 minuti fatti bene sono più che sufficienti, ma è chiaro che questa non possa essere una regola fissa”.

Chi si allena per attività come una maratona, di 60 minuti non sa cosa farci.

Chi fa attività agonistiche molto pesanti, un professionista, si allena ben più di 60 minuti al giorno.

Un atleta che si prepara per le olimpiadi chiaramente non fa soltanto per 60 minuti.

durata allenamento

Fare di più è certamente possibile, il punto è che i miglioramenti, qualora avvengano, non sono proporzionali per cui la stragrande maggioranza di persone che si allenano non ha bisogno di eccedere.

Ho parlato con ballerine di danza classica che arrivavano a fare anche 8 ore al giorno. Chiaramente lavoravano su moltissime cose, non credo passassero la loro giornata a saltare da una parte all'altra della sala, ma comunque è un dato piuttosto suggestivo”.

L’influenza dello stress sulla durata dell’allenamento

Alla fine della nostra riflessione possiamo dire che, da una parte 60 minuti di allenamento sono adatti alla stragrande maggioranza delle persone che svolgono attività fisica, dall'altra invece una vita stressante fatta di preoccupazioni, è certamente più allarmante che allenarsi qualche minuto in più.

Ed è così che Stefano ha infatti deciso di introdurre per il suo W3lab anche sessioni da 90 minuti in cui:

  • 60 minuti sono dedicati ad una sessione dignitosamente intensa, anche in base alle richieste e possibilità del cliente;
  • 15 minuti iniziali e finali sono dedicati ad un buon lavoro di warm up, cool down, core stability e stretching.

Tutto ciò viene realizzato per poter andare incontro alle esigenze di tutti coloro che si allenano con W3lab e che, per varie ragioni come l’età o l’intensità del loro allenamento, necessitano di tempi più lunghi, sia di warm up che di cool down.

Conclude infine Stefano “Sull’allenarsi di più invece è quasi inutile che ne parli. Salvo che un cliente non me lo chieda esplicitamente e non motivi questa scelta con delle valide argomentazioni, direi che una pratica del genere è dannosa sia per il vostro portafogli che per la vostra salute, per cui da non prendere nemmeno in considerazione”.